Prima categoria, Il Rassina cade sotto i colpi dell'Aquila (3-0)

Gara condizionata dall'espulsione di Ristori. I casentinesi protestano con l'arbitro

| Categoria: Sport
STAMPA

RASSINA VS. AQUILA 1902 MONTEVARCHI 0 - 3

Marcatori: 30´, 57´ Renzi, 87´ Mori (Aquila 1902 Montevarchi)

Note: Espulsi al 27´ Ristori (Rassina) - 92´ Gaglio (Aquila 1902 Montevarchi).

Queste le formazioni scese in campo:
RASSINA; Venturi, Rossi, Tallarino (78´ Gjoka), Cerofolini, Cantaloni, Buricchi, Cristelli, Innocenti (65´ Simon), Ristori, Bigoni, Bertini (53´ Fani)
Allenatore Menchini Maurizio. A disposizione Spighi, Fani, Simon, Paolini, Ricci.

AQUILA 1902 MONTEVARCHI: Nocentini, Leoni, Pasquini, Daveri, Brocci, Bartoli, Renzi, Cuccoli (70´ Dati), Mori, Peri (65´ Pecorini), Milighetti (81´ Gaglio).
Allenatore Casucci Tiziano A disposizione Senesi, Dati, Pecorini, Sini, Nocciolini, Brocci L., Gaglio.

ARBITRO: Signor Fabio Iannuzzi della sezione di Firenze

Vedere una partita cosi, viene davvero voglia di dire basta e non tornare più allo stadio. Il Rassina, perde ancora ma questa volta ha delle grosse attenuanti, anche se in campo bisogna usare anche la testa e non farsi trasportare dalle situazioni.
Dopo solo 15 minuti di gioco l´arbitro, che già aveva estratto il cartellino diverse volte, e a scapito sempre dei giocatori del Rassina, affrettatamente espelle la punta del Rassina: Ristori. Questo gesto condiziona altamente la partita e così sarà anche per la prossima visto che Ristori verrà quasi sicuramente squalificato. Nessuno si spiega la ragione, sicuramente la partita era piuttosto maschia, ma non abbiamo rilevato nessun fallo, da cartellino rosso, da parte di Ristori.
La spiegazione viene durante la partita, perchè il signor Iannuzzi una ne fa e una ne inventa: sempre lontano dall´azione, fischia a senso unico e minaccia sempre col cartellino giallo in mano. Sembrerà strano ma solo i giocatori del Rassina ci finiscono dentro.
La cronaca: gli ospiti vanno in vantaggio al 30° del primo tempo con Renzi, il Rassina, nonostante tutto, gioca abbastanza bene e crea a sua volta diverse occasioni senza però concretizzare nessuna azione. Si va al riposo con questo risultato di 0 a 1.
La ripresa vede subito il Montevarchi che cerca il secondo gol ma vede anche un Rassina deciso a difendersi e colpire in contropiede, poi al 12° il gol che ti sega le gambe, una mischia in area un batti e ribatti, un palo, la palla, toccata fra l´altro con le mani da Cuccoli, finisce sui piedi di Renzi che sigla la propria doppietta. L´arbitro anche in questa occasione rimane latitante. Il Rassina ci prova: va vicino al gol diverse volte, ma sono ancora gli ospiti che, allo scadere della partita, vanno ancora in gol, forse colpa anche dei locali che, con la voglia di strafare, si scoprivano molto. Al 42° è Mori che fa il terzo gol.
Finisce l´ incontro, e qui c e´ la ciliegina sulla torta, i giocatori del Montevarchi, si prendono per mano e vanno a ringraziare i propri tifosi, peccato che questi non erano come tutti seduti comodamente in tribuna ma tutti "appollaiati" lungo il muro di cinta dello stadio e sui tetti vicinanti, e questo ci spiega anche perchè oggi allo stadio comunale di Rassina c´ erano ben tre pattuglie di carabinieri e una pattuglia di vigili. Questo di solito a Rassina non si verifica

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK