Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Mondiale supersport, Scassa stoico in Australia: con un polso dolorante rimonta dal 20° al 6° posto

Sulla pista di Phillip Island il pilota aretino ha dimostrato carattere e talento: "Contentissimo per il risultato"

Condividi su:

L'aveva detto dopo le qualifiche del sabato "Domani stringo i denti e vediamo cosa viene fuori". E nella prima prova del mondiale supersport Luca Scassa ha tirato fuori un bel capolavoro. Una splendida rimonta che l'ha portato dal 20° posto in griglia di partenza al 6° sotto la bandiera a scacchi. Una prestazione che assume ancor più significato in considerazione della condizione fisica del pilota aretino che ha corso solo grazie ad un'inizione di anti-dolorifico al polso dolorante dopo la caduta nelle libere di venerdì. Sulla pista australiana di Phllip Island Scassa, in sella alla Kawasaki Intermoto, ha guidato con grande determinazione e coraggio. Questo il suo commento a fine gara: "Peccato per l'anti dolorifco che negli ultimi 4 giri mi ha lasciato da solo in pista con il dolore. Contentissimio del risultato se penso a quanto ho girato con la moto. Molto felice del 1.33.9 fatto in gara, il mio miglior giro di sempre, significa che si puo' migliorare tanto. Grazie del supporto a tutti coloro che sono rimasti in piedi a guardare la gara su Italia 2 e grazie a Mediaset per trasmettere la Supersport in chiaro! Non smettero' mai di dirlo :) Fra 4 ore si torna a casa, 24 ore di volo e mi adagero' dolcemente sul mio morbido e soffice materasso ad Arezzo.Martedi dal dottore a vedere cosa ho."

 

Condividi su:

Seguici su Facebook