Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

33° Rally Casentino. Trionfa Sossella davanti a Fontana. Terzo Cresci LE CLASSIFICHE - FOTO

Impeccabile l'organizzazione della Scuderia Etruria

Condividi su:

guarda LA FOTOGALLERY, LE IMMAGINI VIDEO E LE INTERVISTE aggiornate
guarda le FOTOGALLERY DELLE PASSATE EDIZIONI

Il primo equipaggio parte da Bibbiena alle 10:31, e entra sul percorso della Prova Speciale 1 di Dama alle 11:44. L'arrivo a Bibbiena questa sera, dopo 8 Prove Speciali, è previsto intorno alle 22:50.

Gli aggiornamenti IN DIRETTA appena inizieranno ad arrivare i primi crono e le prime notizie dai nostri inviati in Casentino.

IL PROGRAMMA E GLI ORARI

Il vicentino Manuel Sossella, in coppia con Walter Nicola, a bordo della Ford Fiesta 1.6 Wrc del team A-Style si sono aggiudicati, dominando dalla prima all’ultima speciale, il 33° rally del Casentino, terza prova dell’International Rally Cup e quinta della serie europea Mitropa Cup Rally.
Sossella ha preso il comando fin dalla prima speciale, anche se ha dovuto fare i conti con una concorrenza agguerrita più di sempre. Nel prosieguo della gara, erano Corrado Fontana e il locale Roberto Cresci i più attivi nel tenere il leader sotto pressione.
Corrado Fontana, affiancato da Nicola Arena, con la Ford Focus Wrc Gma, ha contenuto il distacco da Sossella, per recuperare poi alcuni secondi nelle speciali che precedevano l’ultima, lunghissima (oltre 35 km) speciale di Talla. Qui Sossella ha fatto valere la sua legge e la conoscenza del percorso, anche se Fontana non ha mollato fino alla fine. Tanto che entrambi, Sossella e Fontana, hanno abbattuto di oltre 24 secondi il record della prova di Piero Longhi nel 2012, chiudendola separati da solo 1”4.
L’ultima prova speciale ha anche confermato il terzo posto finale del locale Roberto Cresci, con Fabio Ciabatti alle note, al debutto con la Citroen C4 Wrc della D-Max Racing. Un prestazione di grande valore per il bibbienese, soprattutto considerando che era lontano dai rally dal rally del Casentino dello scorso anno. Trovato subito il giusto feeling con la impegnativa C4 Wrc, Cresci ha inanellato una serie di tempi di rilievo, ed il terzo posto finale premia il suo passo veloce.
Al quarto posto, alla sua prima volta al rally del Casentino, il comasco Felice Re, con Mara Bariani a dettare le note, con l’altra Citroen C4 Wrc D-Max Racing: in una gara dove è importante conoscere bene il percorso, Re non  è riuscito ad entrare nelle posizioni da podio, anche se può consolarsi con la conferma del primato nella classifica Irc Pirelli.
Stretto tra le due Citroen Xsara Wrc del sempre concreto pilota comasco Luca Ambrosoli, con Corrado Vivani a fianco, e del reggiano Marco Belli, con  Turati, troviamo lo svizzero Max Beltrami, che ha portato in gara al rally del Casentino, la Citroen Ds3 Wrc direttamente proveniente dal Mondiale Rally. Affiancato da Sala alle note, Beltrami ha preso confidenza con la Wrc francese, chiudendo la bella esperienza con un sesto posto di cui si dichiarava soddisfatto.
Ottavo assoluto e primo nella combattutissima classe Super 1600, regno della Renault Clio, il vicentino Andrea Dal Ponte, con Enrico Tessaro a fianco, con l’ultima speciale, la “lunga” di Talla, che decideva il duello, sempre ristretto a pochi secondi per tutta la gara, con il follonichese Alessio Santini, affiancato da Susanna Mazzetti. Dal Ponte, con questa vittoria, si porta in testa alla classifica Irc Pirelli di classe.
Si rilancia nel Trofeo Renault Clio R3 Irc il giovane varesino Andrea Crugnola, anche brillante nono assoluto, con Ferrara alle note e con ottimi tempi in speciale. Dopo la sfortuna delle prime due gare, per problemi tecnici, Crugnola ha mostrato tutta la sua classe, una volta che la Clio lo ha assecondato. Nella sua scia punti campionato preziosi per Rudy Michelini e Marco Asnaghi, mentre Gabriele Tognozzi, leader del Trofeo Clio R3 prima del rally del Casentino, è incappato in una uscita di strada nella ultima prova.
Il repentino ritiro, nella seconda prova speciale, del giovane bresciano Stefano Albertini, con la Peugeot 207 S2000 prima rallentata e poi ammutolita da un problema al motore, dopo l’ottimo quinto assoluto nella prova di apertura, induceva Stefano Capelli, con Bergonzi a fianco, ad adottare una strategia di gara accorta, alla caccia dei punti-campionato Irc con la Peugeot 207 S2000 Roger Tuning.
Si è risolta per soli due decimi di secondo la sfida interna tra la quindicina di equipaggi in gara per la Mitropa Cup Rally, con l’altoatesino Bernd Zanon, con la Renault Clio S1600, che superava nella speciale conclusiva il tedesco Hermann Gassner Junior (Mitsubishi Lancer Evo X).
Vittoria in classe R2B e nel Trofeo Peugeot Competition per il giovane Gabriele Cogni, con Silvia Mazzetti alle note, autori di una gara di attacco con la 208 Gti.
Nel Trofeo Renault Twingo l’ultima prova speciale è stata fatale al reggiano Marcello Nicoli, uscito di strada, il che ha spianato la strada al pavese Giacomo Scattolon. Nelle battute iniziali protagonista di vertice del Trofeo Twingo era stato il locale Cristian Macconi, prima di uscire di strada.
Vittoria per Dario Bigazzi nel Trofeo Corri con Clio, mentre Paolo Amorisco si è aggiudicato la gara del Trofeo Suzuki.
Al via al rally del Casentino anche le vetture storiche, dove ha vinto l’equipaggio Senegaglia- Coppini su VW Golf Gti.
“E’ stata una edizione del rally del Casentino avvincente più di sempre – commentava alla fine Loriano Norcini, a capo dello staff competente ed appassionato della scuderia Etruria, organizzatrice del rally del Casentino -  è filato tutto liscio e l’abbraccio del numeroso pubblico è stato entusiasmante.”.

Le classifche finali del 33° Rally del Casentino

Classifica assoluta: 1.Sossella 2.Fontana 3.Cresci 4.Re 5.Ambrosoli 6.Beltrami 7.Belli 8.Dal Ponte 9.Crugnola 10.Santini
Classifica IRCup: 1.Sossella 2.Fontana 3.Re 4.Beltrami 5.Belli 6.Dal Ponte 7.Crugnola 8.Santini 9.Michelini 10.Capelli
Trofeo Renault Clio R3C: 1.Crugnola 2.Michelini 3.Asnaghi 4.Gaddini 5.Pighi
Mitropa Rally Cup: 1.Zanon 2.Gassner 3.Kossler 4.Pritzl 5.Csaba

GLI AGGIORNAMENTI

Manuel Sossella, navigato da Walter Nicola, vince il 33° Rally del Casentino.

Ore 22.28 - All'intermedio Corrado Fontana recupera altri 7"9 su Manuel Sossella. Fra i due ora solo 2"9. Con una seconda parte in attacco, Manuel Sossella passa in testa al rally. Con l'arrivo di Cresci la classifica finale del Rally Casentino, per il podio, è decisa:

1. Manuel Sossella - Walter Nicola su Ford Fiesta WRC
2. Corrado Fontana - Nicola Arena su Ford Focus WRC
3. Roberto Cresci - Fabio Ciabatti su Citroen C4 WRC

Ore 21.39 - Iniziata l'ultima prova del Rally Casentino:  entrato in prova il n.1 Felice Re

Ore 19.50 - Felice Re termina la prova migliorando di 1 secondo il passaggio precedente Corrado Fontana con il miglior tempo di prova avvicina ulteriormente Manuel Sossella. Ora la sfida sulla lunga Talla in notturna, si disputerà con 10"8 di distacco che sono rimasti a Manuel Sossella. Roberto Cresci, terzo assoluto, partirà invece con 22"6 di gap da colmare rispetto al pilota veneto.

Ore 19.31 partenza prova speciale n. 7 "Barbiano". di 8,31 km. Nella prima prova della mattina vittoria per Felice Re

Ore 19.30 - Corrado Fontano vince la prova speciale n. 6 di "Caiano", ma Sossella perde solo una manciata di secondi

Alle 19.01 è prevista la prova speciale n. 6 "Caiano" di 11,34 km

ore 18,30 - Terminata la prova speciale n 5 di "Dama" Il primo passaggio stamane su questa prova è stato vinto da Manuel Sossella in 12'24"8 Sossella si migliora ancora e conclude la prova in 12'18"5. In classifica aumenta il proprio vantaggio a 14"4 su Corrado Fontana, 17"0 su Roberto Cresci e 49"1 su Felice Re.

Paola Fedi si ferma in prova a cambiare una gomma perdendo 5 minuti.

Prova Speciale n.5 "Dama" di 19,76 km alle ore 16:32

Da segnalare il sesto posto assoluto in classifica generale di Andrea Crugnola che sta facendo letteralmente volare la sua Renault Clio R3C.

ore 16.30 - Fontana vince la speciale di "Crocina" con il tempo di 13.44 precedendo Sossella e Cresci

Sale l'attesa per la quarta prova speciale quella di "Crocina". Partenza fissata per le ore 15.23 

Ore  13:21 -Prove speciale n. 2 "Barbiano" 
Prova partita puntuale, con Felice Re in prova. Scratch su questa prova di Felice Re che fa meglio di Manuel Sossella di 5 decimi

Ore 12.51 - Prova Speciale n.2 "Caiano" di 11,34 km

Ore 11-44 - Prova Speciale n.1 "Dama" di 19,76 km

Prova partita puntuale alle 11:44
Problemi in partenza per il n.27 Cappelletti con la frizione, risolti speriamo al parco assistenza
Tanta gente come sempre all'inversione di Dama, come si desume dall'immagine di Rallyvips

Amorisco (Suzuki) paga ritardo in uscita parco per un problema tecnico alla sua vettura.

Manuel Sossella prende la mano alla WRC 1600 e la mette davanti a tutti a Dama, anche se con una vettura sulla carta meno potente delle WRC 2000. Precede Roberto Cresci di 4"2 e 9"4 Corrado Fontana. Felice Re quarto a 16"2.
Fra le Super 2000 il miglior tempo è di Stefano Albertini, quinto tempo assoluto di prova, che distacca Moraldi di 22" e Capelli di 29"
Lotta aperta anche in classe S1600 con Tuo che precede Santini di 1 decimo e Dal Ponte di 7,5 sec. poi Lombardi e Zanon.

In Trofeo Renault R3C Andrea Crugnola vince la prova con 1"2 su Di Palma e 12,5 sec su Rudy Michelini. Deila in ritardo di 41 secondi.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook