Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Vittorie e convocazioni: i giovani del Giotto bruciano le tappe

Il quindicenne Filippo Fratini vince il master di Terza Categoria del "Circuito delle Vallate Aretine"

Condividi su:

Tra belle vittorie e prestigiose convocazioni, la stagione sportiva giunge al termine regalando grandi soddisfazioni al Circolo Tennis Giotto. Il risultato più sorprendente porta la firma di Filippo Fratini, forte tennista del 1998 che, nonostante la giovane età, è riuscito ad imporsi nel Master di Terza Categoria del "Circuito delle Vallate Aretine", il torneo organizzato dalla delegazione provinciale della Fit. Nella fase finale del torneo, il quindicenne Fratini ha incontrato avversari molto più grandi e molto più esperti di lui ma, nonostante questo, è stato protagonista di una prova impeccabile terminata con la netta vittoria ottenuta con un doppio 6-0 sull'umbro Ettore Caselli. «Filippo ha raggiunto un risultato eccezionale - afferma Alessandro Caneschi, responsabile del settore agonistico del Giotto. - Il nostro tennista ha confermato ancora una volta il suo grande talento con una bella prestazione che gli ha permesso, ad appena 15 anni, di bruciare le tappe e di vincere un torneo senior». Nel "Circuito delle Vallate Aretine" ha brillato anche Alessio Valenti, talentuoso tennista aretino che, nel Master di Quarta Categoria, è stato protagonista di una bella prestazione con cui è arrivato fino al secondo posto dopo essersi arreso solo al terzo set di una combattutissima finale contro Luca Omizzolo del Ct Arezzo. Questi risultati testimoniano l'incessante sviluppo del vivaio del Giotto, con la grande crescita di tanti giovani tennisti che sembrano garantire un gran futuro al circolo aretino. Tra questi vi sono anche Francesco Cartocci, Chiara Girelli, Matilde Mariani, Veronica Mascolo e Francesco Rossi, cinque ragazzi nati tra il 2002 e il 2003 che sono stati selezionati dai tecnici della Fit per partecipare ai centri di allenamento federali. Nel corso di tutto l'inverno, questi tennisti avranno l'occasione di allenarsi una volta alla settimana a Pontedera con i maestri della federazione per un progetto di crescita e di confronto con tutti più promettenti giovani atleti del centro Italia. «Queste convocazioni riconoscono il buon lavoro che il Giotto sta portando avanti con il settore giovanile - aggiunge Caneschi. - I tecnici federali hanno selezionato i migliori giovani atleti del tennis italiano e siamo entusiasti del fatto che, tra questi, ben cinque sono stati scelti dal vivaio del nostro circolo: per i nostri ragazzi si prospetta una bella occasione per crescere, per allenarsi con i loro coetanei più forti e per dimostrare alla federazione tutto il loro valore».

Condividi su:

Seguici su Facebook