Anche il Pd di Lucignano scende in campo contro la violenza sulle donne

L'iniziativa "Libere di vivere" venerdì dalle 17

| di Osvaldo Tavarnesi
| Categoria: Valdichiana
STAMPA

Anche il Circolo Pd di Lucignano partecipa, con l'iniziativa : "Libere di vivere", al grido di protesta contro la violenza sulle donne e vuole porre l'attenzione su questo increscioso e criminale "femminicidio" affinché l'opinione pubblica sia sempre più cosciente di quanto sta succedendo all'altra metà del cielo. Anche in questo 2013 l'elenco di crimini sulle donne registra, purtroppo, un aumento, tanto da  superare l'incredibile cifra di 130. Un' escalation che ha visto resecere proprio in questi ultimi anni, basti pensare che nel 2005 i casi di violenza erano stati registrati in 84, siamo arrivati al 2012 con uno spaventoso numero di 124, ed il 2013 vede aumentare questo trend negativo. Il Pd lucignanese fa bene ad alzare la voce su questi numeri che portano solo vergogna e dovrebbero fare riflettere ogni uomo che sappia rispettare il genere nel suo insieme e la donna in quanto tale è sicuramente il polo fondamentale dell'universo umano. "La Legge sul Femminicidio, finalmente, ci ricorda la Segreteria del Pd lucignanese, è stata approvata nell'ottobre di questo anno e da subito sono stati fatti passi in avanti, ma non dobbiamo dimenticarci che la violenza di genere è un fenomeno culturale ancor prima che sociale". Venerdì 20 dicembre alle ore 17.00, in piazza delle Logge a Lucignano, verranno lasciate volare "lanterne Luminose" per non dimenticare le vittime di Femminicidio del 2013. L'iniziativa, poi, si sposterà all'interno del Teatro Rosini dove Un "parterre d'eccezione interverrà sul tema: Il Sindaco di Lucignano Maurizio Seri, il Vice Segretario del Circolo Pd di Lucignano Serena Gialli, la prof.ssa Carla Borghesi assessore alle Pari Opportunità della Provincia di Arezzo, la dott.ssa Valentina Torri del Centro Antiviolenza Pronto Donna di Arezzo, la lucignanese dottoressaSilvia Amazzoni, laureanda in Psicologia di Comunità che ci porterà la sua esperienza Argentina, la dotoressa Manuela Valli Comandante di Polizia Municipale, la dott.ssa Erika Falsini Responsabile Provinciale di Genere del PD di Arezzo e la Senatrice Donella Mattesini. Un appuntamento dove sarà impossibile mancare e visto l'importanza e la delicatezza dell'argomento nessuno, che si senta partecipe del genere umano, potrà volgere la testa da un'altra parte, perché vedrebbe, immancabilmente, riflesso l'orrore di un "Femminicidio" non criminalizzato in quanto tale.

Osvaldo Tavarnesi

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK