Monte San Savino, due nuovi impianti fotovoltaici nelle scuole

Già in funzione alla "Magini" e al Nido "Pinocchio". Per la collettività un vantaggio annuo di circa 10mila euro

| Categoria: Valdichiana
STAMPA

Procede come promesso in campagna elettorale l'azione del Comune di Monte San Savino in materia di energie rinnovabili e risparmio energetico. Proprio in questi giorni sono stati collegati alla rete due nuovi impianti fotovoltaici della Scuola Primaria "Magini" e del  Nido per l'Infanzia "Pinocchio". I due impianti hanno una potenza rispettivamente di 8,2kW e 14,6kW. I lavori sono stati completati a tempo di record grazie al coinvolgimento dell'Ufficio tecnico comunale che ha curato le complesse parti relative alle autorizzazioni, incluso il parere della Soprintendenza, il bando e di tutte le procedure pre e post gara.
Secondo l'Assessore alle Politiche Ambientali e ai lavori pubblici Ing. Gianluca Gentile con questo investimento, realizzato interamente con risorse comunali, sarà garantito un risparmio pari a 10mila euro annui, di cui 7mila derivanti dalla minore spesa sulla bolletta, immediatamente riutilizzabili in quanto spese correnti.
"Il nostro non è stato un investimento speculativo" sottolinea l'assessore "abbiamo dimensionato gli impianti per rendere energeticamente autosufficienti le scuole e non per ottenere il massimo incentivo statale. Questo ci ha consentito di tarare l'investimento in base alle nostre esigenze, come farebbe un padre di famiglia. Anche la scelta dei tempi è stata ottimale: i costi dei pannelli sono quelli del V Conto Energia mentre gli incentivi, per gli impianti della PA, sono quelli piu' generosi del IV. Questa logica ci permette di attuare quanto stabilito dal nostro programma amministrativo in merito al risparmio energetico; proseguiremo nel corso del prossimo anno la conversione delle utenze da metano ad elettrico (tipo boiler), per aumentare ancora l'efficienza del sistema. Le risorse liberate, che incrementeranno annualmente grazie agli ulteriori risparmi, saranno via via utilizzate per intervenire, ad esempio, sugli infissi evitando così sprechi"
Fondamentale l'apporto offerto dalla Power-One che grazie all'impegno del Direttore Luciano Raviola ha donato gli inverter, un "dono" del valore di circa 8mila euro che permetterà all'amministrazione comunale di Monte San Savino di ammortizzare l'investimento in soli 4-5 anni

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK