Crisi in Valtiberina, la Cgil incontra il sindaco Frullani

Aggravamento della situazione per molte aziende. In prgramma consultazioni straordinarie con le imprese

| Categoria: Valtiberina
STAMPA

La Cgil di Arezzo d'intesa con la propria zona Valtiberina e con le proprie principali categorie (Filcams, Filctem, Fillea, Flai, Fiom, …) ha chiesto oggi un incontro con il Sindaco di Sansepolcro nella sua qualità anche di assessore al sociale dell'unione dei comuni Valtiberina Toscana.

L'iniziativa è dovuta all'aggravamento della crisi che coinvolge ormai molte aziende dei più diversi settori produttivi e merceologici.

La Cgil chiederà al Sindaco e a Marcello Brizzi, coordinatore dell'Osservatorio sull'economia, di effettuare in tempi rapidissimi una serie di consultazioni straordinarie con le maggiori imprese della zona, con le associazioni imprenditoriali e con gli istituti di credito al fine di proporre iniziative concrete e concertate in seno all'osservatorio da convocare in ogni caso entro i primi giorni di febbraio.

La Cgil intende portare al tavolo le sue idee e proposte su formazione e innovazione, sostegno all'esportazione, e-commerce, reti d'impresa che intende confrontare costruttivamente con i soggetti direttamente coinvolti.

Il 2013 rischio di essere un anno molto duro, in particolare per i lavoratori che sentono minacciato il proprio posto di lavoro. E’ è dunque l'ora di attivare al più presto, cominciando dalle istituzioni e dai soggetti che hanno il compito di rappresentare le imprese e i lavoratori.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK