Valtiberina, via alla “Rivoluzione Civile” con una vivace assemblea pubblica

Tantissimi gli interventi su lavoro, istruzione, ambiente, legalità

| Categoria: Valtiberina
STAMPA
Gabriele Marconcini

È partito con una vivace assemblea pubblica il cammino della lista di “Rivoluzione Civile” in Valtiberina. L'incontro del movimento che fa capo ad Antonio Ingroia si è svolto mercoledì scorso a Sansepolcro presso la sala Consiliare, e ha visto una grande partecipazione di cittadini. Gli intervenuti, molti dei quali giovani o giovanissimi, hanno dato vita ad un interessante e approfondito dibattito su molteplici tematiche: i diritti dei lavoratori, le prospettive di vita dei giovani schiacciati dalla disoccupazione e dal precariato, la necessità di scelte coraggiose in tema di tutela dell'ambiente, la volontà di sottrarre servizi pubblici e beni comuni al profitto e al mercato, l'obbligo di rilancio della scuola e della sanità pubbliche, l'obiettivo della pace e del disarmo sono stati solo alcuni degli argomenti trattati nell'assemblea.
Il portavoce del movimento, il 29enne biturgense Gabriele Marconcini, insegnante di geografia, ha sottolineato l'importanza della “Rivoluzione Civile” nell'ottica della costruzione nel nostro Paese di un percorso di alternativa al neoliberismo e di messa in discussione dei trattati che regolano il funzionamento di una Unione Europea oggi controllata dalla finanza e dalle grandi banche.
È stata prestata inoltre grande attenzione al tema della legalità e della lotta alla mafia, di cui è stato sottolineato il radicamento anche nella nostra provincia, così come è stato ribadito l'obbligo mai scontato della conservazione di saldi valori antifascisti.
Negli interventi di diversi partecipanti all'assemblea, inoltre, è stata evidenziata la continuità tra il percorso di alternativa avviato a Sansepolcro due anni fa con la candidatura a sindaco di Danilo Bianchi e il progetto “Rivoluzione Civile”, che punta all'unione virtuosa delle forze politiche coerentemente antiliberiste con i tanti soggetti della società civile e dei movimenti che si adoperano in tutto il Paese per la costruzione di una società più giusta.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK