Sansepolcro, bilancio 2013: quasi sei milioni di investimenti per opere pubbliche

Nessuna variazione delle tariffe e riduzione di spesa per 300mila euro

| Categoria: Valtiberina
STAMPA

Si sta ancora svolgendo l’impegnativa seduta del consiglio comunale di Sansepolcro dedicata al bilancio 2013 ed aperta questa mattina dalle comunicazioni del sindaco Daniela Frullani sulla variazione della distribuzione delle deleghe alla Giunta come preannunciato. Tanti gli interventi che si stanno succedendo da parte dei consiglieri comunali preceduti dalla relazione presentata dall’assessore alle finanze Eugenia Dini, seguita dalla precisazione su alcuni aspetti tecnici fornita direttamente dal responsabile del servizio Luca Bragagni. “La programmazione per l’anno 2013 si colloca in un quadro nazionale ancora caratterizzato da profonde difficoltà economiche e sociali rese ancora più pesanti dal clima di precarietà avvertito ad ogni livello politico e amministrativo  - ha spiegato Dini - L’approvazione del bilancio avviene in un clima di grandi incertezze riguardanti le scelte operate a livello nazionale con particolare riferimento all’introduzione della Tares se alla nuova rimodulazione dell’Imu che si aggiungono agli effetti complessivi di manovre finanziarie di anni precedenti che hanno drasticamente ridotto negli anni le risorse destinate agli Enti.

Nella manovra siamo riusciti a contenere  l’effetto dei tagli con una riduzione della spesa corrente per circa 300mila euro, attraverso una spending review rivolta al contenimento e alla razionalizzazione dei costi di gestione ,mantenendo intatti tutti i servizi alla persona quali scuola mense trasporti, asili e aumentando gli interventi in campo sociale.” Notevole l’impegno per gli investimenti per le opere pubbliche che ammontano a quasi 6 milioni di euro totalmente destinati in particolare all’edilizia scolastica e già con risorse assegnate: “Importante manovra anche sul fronte investimenti  previsti per il 2013 per € 5.958.000 – ha precisato Dini - Oltre 3.500.000 euro sono  lavori pubblici che verranno realizzati nel 2013, in parte appaltati e in parte che partiranno nei prossimi mesi, inerenti il II° lotto della Scuola Elementare  De Amicis per € 1.100.000, la realizzazione della Scuola Elementare Collodi per € 1.700.000 , lavori realizzazione rotatoria Gricignano € 100.000, manutenzione strade € 310.000, interventi di  miglioramento  energetico illuminazione pubblica per € 150.000 oltre ai lavori di adeguamento normativo Palazzetto dello Sport e realizzazione di un parcheggio in Viale Osimo. Altri  1.500.000 euro sono destinati agli interventi in corso relativi ai progetti del Contratto di Quartiere II ,per il completamento del parcheggio di Via dei Molini e la riqualificazione area Campaccio.  Oltre 1 milione di euro sono stati i pagamenti alle imprese che il Comune di Sansepolcro ha già erogato dall’inizio dell’anno ad oggi  grazie all’allentamento  del Patto di stabilità ottenuto per effetto del Dl 35/2013 che ha sbloccato i pagamenti alle imprese della pubblica Amministrazione,   garantendo liquidità al sistema economico grazie alla disponibilità  immediata di cassa del Comune.”

“Nel corso del 2013 la nostra Amministrazione sta affrontando sfide impegnative per riuscire a mantenere alto il proprio profilo di Ente sano che ogni giorno cerca di migliorarsi dotandosi di un’organizzazione più efficace, di strumenti e tecnologie più efficienti e di una struttura adeguata alle esigenze attuali, ottimizzando le risorse disponibili, che purtroppo sono sempre più scarse, nell’ottica di produrre maggiori risparmi, senza tuttavia penalizzare la qualità dei servizi resi al cittadino – ha spiegato il Sindaco Daniela Frullani  nel documento di accompagnamento al bilancio 2013 - Anche quest’anno il bilancio di previsione risente della difficilissima situazione economica dello Stato, che ha comunicato agli Enti Locali ulteriori tagli ai trasferimenti senza trasmettere ancora dati certi, il che rende davvero molto arduo il lavoro dei tecnici e dell’Assessore al Bilancio, che in condizioni così complicate sono comunque riusciti a fare una buona manovra, grazie alla puntuale azione di controllo messa in pratica già da diversi mesi, che ha consentito notevoli economie e maggiori entrate che in parte hanno compensato la riduzione di risorse provenienti dal Ministero. Abbiamo potuto affrontare positivamente alcune problematiche annose e molto complicate, che costituiscono per tutti i cittadini una indiscussa priorità come l’edilizia scolastica, grazie al confronto continuo e costruttivo con le altre Istituzioni, in primo luogo la Regione Toscana, con cui è stato instaurato un rapporto di fiducia che ha consentito al nostro Comune di ottenere importanti finanziamenti per restituire alla Città due Scuole Primarie dotate di tutte le garanzie di sicurezza, in linea con tutti gli standard più innovativi. Ma il rinnovato rapporto con tutti gli uffici regionali ha prodotto e sta producendo altri risultati importanti, di cui beneficiano i vari settori dell’Ente, come la cultura, il turismo, la sanità, le attività produttive e la viabilità, grazie anche al buon lavoro dei nostri uffici nella predisposizione di progetti in grado di intercettare i finanziamenti relativi a misure e bandi destinati a particolari finalità, come l’ammodernamento delle aree industriali o interventi per la sicurezza sismica. Un maggior protagonismo del nostro Comune nell’azione amministrativa provinciale e regionale – aggiunge il Sindaco -  consente anche di seguire più da vicino i processi di trasformazione in atto, come la situazione relativa al Trasporto Pubblico, la gestione del servizio idrico integrato o il piano dei rifiuti, tutte questioni che incidono molto sulla qualità della vita dei nostri concittadini, così come viene costantemente seguita la vicenda della Diga di Montedoglio, sia per il ripristino del danno causato dall’incidente del 2010, sia per la messa a norma complessiva che per la gestione dell’acqua dell’invaso e della valorizzazione delle sponde.

Il nostro bilancio cerca di cogliere tutte le necessità della popolazione e, sebbene in una situazione così difficile, tutte le opportunità di crescita e di promozione per la nostra Città; ma per noi la maggior preoccupazione continua ad essere la salvaguardia dello stato sociale, il mantenimento ed il miglioramento dei servizi erogati (mense, asili, trasporti) senza aumentare i costi al cittadino, l’attenzione alle fasce più deboli della nostra comunità, la tutela dei servizi di cura per gli anziani e i disabili, i progetti a favore dei minori e delle famiglie maggiormente in difficoltà.  Specialmente in un momento in cui la perdita del lavoro costituisce un dramma per molti, abbiamo il dovere di essere vicino a chi ha bisogno, perché nessuno si senta mai solo e possa trovare nel suo Comune una risposta alle problematiche anche momentanee in cui si trova, stringendo un’alleanza con il mondo del volontariato sociale e con tutti i soggetti che possono farsi parte attiva nelle politiche di sostegno per superare insieme questo difficile periodo della nostra storia.” La votazione si svolgerà molto probabilmente nel  pomeriggio. Nei prossimi giorni sarà inoltrata la sintesi del consiglio.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK