Arriva Vladimir Olshansky: la prima residenza internazionale a Sansepolcro

Nell'ex ospedale della Misericordia

| Categoria: Valtiberina
STAMPA

Dopo aver aperto l'attività invernale presso la biblioteca comunale la stagione teatrale torna nello spazio rinnovato dell'ex ospedale della Misericordia con un ospite d'eccezione. Inizierà infatti mercoledì 16 ottobre la prima residenza teatrale internazionale per la città di Sansepolcro con l'arrivo del clown-attore russo Vladimir Olshansky.

La residenza teatrale, il modo per gli attori di sperimentare attraverso l'utilizzo di spazi messi a loro disposizione, è una vera e propria novità per Sansepolcro, un passo in più che permetterà agli spettatori di entrare a pieno titolo nel processo di creazione artistica: Olshansky è diplomato infatti all'Accademia del Circo di Mosca e ha avuto modo di collaborare addirittura come guest actor con le Cirque du Soleil; da anni l'attore porta avanti la sua missione di clown non solo nel mondo del teatro e delle arti performative ma soprattutto negli ospedali: si deve a lui l'introduzione in Italia dell'Hospital Clown sperimentato per la prima volta presso l'Ospedale Meyer di Firenze grazie al progetto "Clown in corsia" con la partecipazione dell'Ente Teatrale Italiano, dell?Ospedale Pediatrico Universitario Anna Meyer e di Soccorso Clown, progetto sostenuto dal Fondo Sociale Europeo tramite la Regione Toscana e il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

Insieme al fratello Yury Vladimir ha dato un contributo fondamentale all?ideazione del Codice Deontologico Professionale di Soccorso Clown, che il 26.05.2004 diventa parte integrante del Protocollo d'Intesa stipulato con la Regione Toscana, che disciplina il servizio dei clown ospedalieri nelle strutture di ricovero delle Aziende Sanitarie Toscane, e che è alla base del modus operandi di Soccorso Clown.

Inoltre da più di 6 anni si occupa anche della formazione di altri Hospital Clowns attraverso il progetto Clownformanet.

Olshansky inizia la sua residenza artistica a Sansepolcro il 16 ottobre e il 21 dello stesso mese, sempre presso la struttura del Nuovo Teatro della Misericordia, alle ore 17.00 terrà una lezione aperta e completamente gratuita per tutti i cittadini che vorranno partecipare oltre che agli allievi della scuola comunale di teatro e agli attori della Compagnia di Teatro Popolare.

La master-class che verterà sulla costruzione del clown, anticiperà lo spettacolo compiuto che si terrà il 25 ottobre alle ore 21.00. Il lavoro, con la regia di Caterina Casini e intitolato Siamo noi, è dedicato a Marcel Marceau e rappresenterà l'apice di questa residenza internazionale che si concluderà proprio con lo spettacolo.

Per informazioni: laboratoripermanenti@gmail.com

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK