Allagamenti in molte parti della citta' e della provincia. La mappa della viabilità, il Valtina rompe un argine - FOTO

Situazione pesante nell'aretino, scuola evacuata ad Antria. Mezzo dei vigili del fuoco in panne in un sottopasso

| Categoria: Attualità
STAMPA
anche i vigili del fuoco intrappolati dall'acqua

FOTOGALLERY
sottopassi e strade di accesso  /  via romana allagata


Un violento nubifragio si è abbattuto nell'aretino provocando allagamenti pesanti nel capoluogo e in provincia, con particolare riguardo all'Alto casentino. Momenti di panico in città dove il sottopasso Pratacci nella zona industriale si è completamente allagato intrappolando tre auto con i passeggeri all'interno che hanno dovuto attendere non poco per essere soccorsi. Torrenti al limite in città, il Valtina ha rotto un argine, allagando campi e terreni, poco prima del centro abitato di Bagnoro. Qui l'allagamento dei locali semi interrati del nido di Bagnoro ha danneggiato le centraline elettriche che richiedono interventi di  messa in sicurezza e ripristino per consentire il normale funzionamento della struttura educativa. Il sindaco Fanfani ha quindi firmato l’ordinanza con la quale si provvede, in via precauzionale, alla sospensione delle normali attività  educative per i giorni 22, 23 e 24 ottobre, in modo da  poter provvedere al ripristino degli impianti e quindi al ripristino delle condizioni di sicurezza dei locali

Non solo addetti dell’amministrazione comunale ma anche dipendenti di cinque ditte esterne, convenzionate con l’Ente per fronteggiare emergenze. In piena mobilitazione la Polizia Municipale, impegnata a garantire al meglio possibile la circolazione sulle strade. Operai ancora al lavoro per la sistemazione dell’argine del torrente Valtina. E difficoltà anche ai servizi ferroviari nel territorio provinciale di Arezzo in seguito all'esondazione del torrente Esse nei pressi di Monte San Savino. Il fenomeno ha causato danni al rilevato ferroviario e nel corso del pomeriggio di oggi,  è stato attivato il servizio sostitutivo con autobus Tiemme nella tratta tra Badia al Pino-Monte San Savino.Le squadre di Rete Ferrovia Toscana, coadiuvate da ditte esterne, stanno continuando a lavorare per ripristinare la massicciata entro la serata di oggi così da garantire ai lavoratori e studenti di arrivare regolarmente a destinazione domani mattina con minori disagi possibili.

Via Giotto è compeltamente allagata. Stessa situazione in viale Santa Margherita, chiuso al traffico, e via Buonconte. Ad Antria è stata evacuata la scuola, ed i bambini traferiti alla scuola Severi, a San Clemente.  In Casentino molte strade sono state invase da terra e pietre, anche la Regionale 71 nei presso di Spedaletto. Linea telefonica, inoltre, in tilt a Stia e Soci. Ad Oliveto un olivo caduto sulla strada principale ha bloccato la viabilità, così i bambini sono stati fatti uscire da scuola ed è stato necessario utilizzare la strada secondaria di accesso all'abitato.

I sottopassi della città sono tutti allagati: in quello davanti alla ex-Lebole sono rimaste intrappolate dall'acqua un'auto e un furgone, sono arrivati i vigili del fuoco per soccorrerli, ma anche l'autopompa è rimasta bloccata dall'acqua ed è stato necessario trainarla via con una camionetta. L'aut e il furgone sono rimasti dov'erano. Il sottopassaggio pedonale di via Trasimeno è completamente allagato con oltre un metro d'acqua, che ha reso impraticabile anche la corsia pedonale, nettamente rialzata rispetto alla sede stradale

Altro grave allagamento in città. Dopo la pioggia caduta copiosa fino da stanotte, nel pomeriggio tutta la zona di via romana si è vista inondare da una massa d'acqua - FOTOGALLERY - che ha coperto dappertutto il manto stradale, e messo in subbuglio la popolazione, poco avvezza a problemi di questo genere. In alcune strade, con un livello leggermente più basso, l'acqua ha reso impossibile la circolazione e bloccato gli abitanti in casa. Allagati numerosi fondi e garage

 

SITUAZIONE VIABILITÀ

Alle 19

Al momento le strade provinciali chiuse per allagamenti sono la SP19 di Procacci nel Comune di Monte san Savino al km 13, la SP 25 della Misericordia nel comune di Marciano della Chiana, in loc. Cesa; la SP 26 dell’Esse. Vediamo ora la situazione nelle vallate, cominciando dalle segnalazioni del Centro Intercomunale Valdichiana Ovest.
COMUNE DI LUCIGNANO: a causa della piena del Torrente Foenna si registrano esondazioni del reticolo minore in loc. Renaia (esondazione T. Vescina) con conseguente chiusura della SC di Renaia.
Allagamenti vari ed esondazione del reticolo minore con allagamento della zona artigianale il Pianello.
Chiusa al transito la strada consorziale della Lama per significative frane del sottofondo stradale
COMUNE MONTE SAN SAVINO allagamenti generalizzati nella zona industriale e nelle zone di Alberoro, Borghetto e Montagnano, passaggio livello bloccato lungo la SS 73 nella zona industriale che provoca la chiusura della stessa.
Centro Intercomunale Valdichiana Est
COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA: allagamenti e frane su alcune SC e vicinali.
Centro Intercomunale del Casentino
COMUNE DI POPPI: risolti i problemi precedentemente segnalati. COMUNE DI SUBBIANO: loc. Fontanino allagamento strada comunale ed abitazione a causa della mancata ricezione del sistema fognario. Parziale interruzione della SC che conduce da Poggio D’Acona a Chitignano, in prossimità del centro abitato di Poggio D’Acona un muro di proprietà privato è crollato ostruendo parte della viabilità, il personale comunale ha provveduto a liberare parzialmente la sede stradale e a segnalare con cartellonistica; Loc. Ponte Caliano, crollo di parte della scarpata lungo la viabilità comunale, il personale comunale ha provveduto a liberare in parte la sede stradale e a segnalare la deviazione.
Centro Intercomunale della Valtiberina
COMUNE DI MONTERCHI: frana lungo strada vicinale in loc. Fonaco risulta una famiglia isolata.
COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO: a causa della mancata ricezione del sistema fognario si registrano allagamenti localizzati.
COMUNE DI SANSEPOLCRO: frana lungo SC di Calcina e allagamenti sul territorio comunale con interessamento di scantinati privati.
Centro Intercomunale del Pratomagno
COMUNE DI PIAN DI SCO’: loc. Faella e Vaggio – allagamenti vari sul territorio comunale.
COMUNE BUCINE: loc. Badia a Ruoti torrente Lusignana rientrato in alveo, allagamenti in loc. Ambra zona ex macelli e loc. Casa Salvietti bivio Gavignano, si registra livelli di guardia dei torrenti della Valdambra con tratti di esondazione sulla viabilità.
COMUNE DI PERGINE VALDARNO: problemi approvvigionamento idrico potabile, varie esondazioni del torrente Trove.

Alle 12

Il Centro situazioni della protezione civile della provincia di Arezzo in costante attività a seguito delle abbondanti piogge che si sono abbattute nell’intero territorio provinciale. Più di 100 le persone impegnate a fronteggiare l'emergenza tra personale del servizio viabilità e della protezione civile della Provincia e volontari; attivato anche il servizio di piena per il superamento della soglia di secondo livello del torrente Foenna, tra la Provincia di Arezzo e quella di Siena. Il servizio viabilità della Provincia segnala la chiusura causa frana della SP67 di Camaldoli tra Serravalle e Camaldoli, con individuazione di viabilità alternativa, e allagamenti vari sulla SR71. Riaperta da pochi minuti la la SP11 Lungo Arno, chiusa a causa dell'incidente in A1 con sversamento di materiale ferroso lungo questa strada, e individuata comunque viabilità alternativa lungo la SR69 e SP16 di Mercatale. Riaperte anche la SP9 Fiorentina, nel Comune di Castelfranco di Sopra, e la SP 8 del Botriolo, sempre nello stesso Comune, che erano state chiuse per allagamenti. Allagamenti si registrano invece sulla sp 43 della Libbia in loc. Ponte alla Chiassa e sulla Sp 540 della Valdambra. Dalla Valdichiana si segnalano nel Comune di Lucignano, a causa della piena del Torrente Foenna, esondazioni del reticolo minore in loc. Renaia per esondazione del Torrente Vescina, con conseguente chiusura della SC di Renaia. Si registrano inoltre vari allagamenti localizzati su tutto il territorio. Dal Casentino nel Comune di Poppi, in loc. Badia Prataglia, allagamento del centro abitato con interessamento di alcune attività commerciali; in loc. Becarino e San Martino a Monte si registrano alcuni smottamenti; in loc. Ponte a Poppi intasamento di alcune caditoie con mancata ricezione del sistema fognario. In Valtiberina arrivano segnalazioni riguardanti il Comune di Pieve Santo Stefano, dove a causa della mancata ricezione del sistema fognario si registrano allagamenti localizzati, e nel Comune di Sansepolcro esondazione del Torrente Fiumicello con interessamento di abitazioni. In Pratomagno nel Comune di Pian di Scò, in loc. Faella allagamenti vari sul territorio comunale. Si registrano inoltre allagamenti diffusi in tutto il territorio provinciale e sono in corso i sopralluoghi da parte dei tecnici dei Comuni e Centri Intercomunali per registrare le eventuali ulteriori criticità. Le previsioni meteo della Regione Toscana prevedono temporali nel corso del pomeriggio in gran parte della Toscana.

 

 IN AGGIORNAMENTO

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK