SCUOLA DI SOCI IN DIRITTURA D’ARRIVO E STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI NEGLI ALTRI PLESSI

| di Lucrezia Lombardo
| Categoria: Territorio
STAMPA

Entro la fine dell’estate, la ditta preposta ai lavori consegnerà ufficialmente all’amministrazione la nuova scuola media di Soci, che sorge in quella che sta diventando una vera e propria cittadella scolastica con la scuola elementare del paese e l’efficiente asilo nido. Visto che prima di poter definire un trasloco, sono necessarie una serie di verifiche e collaudi previsti dalla legge, gli amministratori hanno pensato di spostare alle vacanze di Natale il trasloco di uffici e tutto il resto dall’attuale Mausolea e lasciare così al 2015 l’entrata ufficiale nella nuova scuola. I lavori al plesso di Soci sono iniziati, almeno formalmente, lo scorso 27 di settembre a conclusione di un iter ben preciso dettato dal cosiddetto progetto di finanza, grazie al quale questa scuola è oggi una bellissima realtà. In quella data, ossia il 27 settembre 2013, con la valutazione di interesse pubblico del progetto preliminare, contenente le modifiche richieste dalla Giunta e dai gruppi consiliari, si era proceduto prima all'approvazione del progetto preliminare e poi alla pubblicazione del bando di gara. L’aggiudicazione è stata fatta secondo l’offerta economicamente più vantaggiosa. Elementi determinanti nella valutazione sono stati la classe di risparmio energetico, la qualità dei materiali, il pregio estetico, la potenza dell’impianto fotovoltaico, i tempi di realizzazione, la qualità architettonica complessiva, la funzionalità didattica e il canone trentennale da corrispondere. L’Assessore Matteo Caporali commenta: “La scuola media di Soci rappresenta, per molti aspetti, il simbolo dell’attività di questa lista ma anche un manifesto di volontà per il futuro; la cura dell’edilizia scolastica sarà infatti al centro dell’attività di governo di questa amministrazione. Accanto al project che ha reso possibile la nuova scuola, ci sono numerose attività di messa in sicurezza degli altri edifici scolastici. Non è ripetitivo e inutile ricordare che in momenti come questi, l’attenzione sulla scuola è attenzione verso il domani e noi ci crediamo”.

Per quanto riguardo lo stato dei lavori per gli altri plessi questa è la situazione ad oggi.

Dopo gli adeguamenti della scuola elementare di Bibbiena con la realizzazione del secondo stralcio già in utilizzo agli alunni, e la richiesta di finanziamento per il terzo ed ultimo stralcio comprensivo di palestra, l’attuale ristrutturazione e adeguamento della Scuola Media “G. Borghi” di Bibbiena; il 1° Luglio, al termine dell’anno scolastico per la scuola dell’infanzia, partiranno i lavori di adeguamento a Bibbiena Stazione.

L’appalto dei lavori è di   893500 finanziati in questo modo: 788000 euro dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, 105000 euro dai fondi del comune con un ribasso d’asta del 27%.

Sono in fase di definizione gli accordi con l’istituto comprensivo per lo spostamento delle classi per l’anno scolastico 2014-2015.
Caporali a questo proposito: “Siamo a conoscenza dei disagi che stiamo provocando ai ragazzi frequentanti in tutte le scuole e alle famiglie, ma sono interventi necessari per il futuro dei nostri ragazzi. Una buona programmazione, un buon piano di investimenti ma soprattutto dei validi progetti sono passaggi vincenti per ammodernare e rendere gradevoli e sicuri i nostri plessi scolastici e di conseguenza la nostra società. Chiediamo pertanto un po’ di pazienza a tutti”.

Lucrezia Lombardo

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK